CAMPAGNE DI SENSIBILIZZAZIONE: PER UNA COMUNICAZIONE PARTECIPATA

Una parte integrante del SALEMM consiste nello sviluppare una serie di attività di sensibilizzazione volte a informare le comunità locali sulle alternative ai percorsi di migrazione irregolare dei giovani.

La promozione della formazione continua come strumento per i giovani verso l’acquisizione di nuove competenze, l’inserimento in carriere professionali e lo sviluppo di attitudini imprenditoriali, sono attività direttamente collegate ad una componente specifica delle azioni previste durante le campagne. Realizzare un percorso di formazione partecipativa sui media e sul processo di produzione volto alla distribuzione di “User Generated Contents”, ossia contenuti generati dagli stessi ragazzi beneficiari, è uno degli obiettivi deel progetto SALEMM.

La realizzazione di materiale audiovisivo, sotto la supervision di un’Agenzia media locale in ciascuno dei paesi partner, si concentra sulla presentazione di esempi positivi di percorsi informali di successo, con il fine di promuovere iniziative efficaci d’imprenditorialità giovanile. I rischi della migrazione irregolare, delinquenza ed emarginazione saranno evidenziati nelle campagne attraverso le testimonianze di giovani emigrati irregolarmente in Italia.

L’asse di lavoro concernente la comunicazione, costituisce un modello innovativo per la sensibilizzazione peer-to-peer. Gli esiti dei workshop, pubblicati sul sito e le pagine facebook del progetto, contengono episodi di vita reale incentrati sugli sforzi dei giovani per costruire alternative là dove vivono quotidianamente. Il gruppo dei giovani partecipanti viene coinvolto attivamente nell’ideazione, sviluppo e produzione di una serie di episodi da pubblicare su diverse piattaforme (sito web del progetto, reti sociali più popolari, home-page dei partner e dei media, etc.).

A tal fine, attraverso una serie di eventi pubblici e sessioni di casting, sono stati identificati i giovani partecipanti più talentuosi e motivati. Con l’aiuto di un team specializzato, parteciperanno ad una serie di seminari di formazione multimediale.

In collaborazione con le autorità locali, uno spazio-laboratorio è stato identificato per collocare le attività di formazione. Questi luoghi, accessibili ai beneficiari, serviranno inoltre a collocarvi le attrezzature acquisite dal progetto e ambiscono a divenire piccoli centri per altre attività produttive condotte dai giovani nel settore dei media.

 

20 Salemm Ambassadors have been selected during casting sessions in Tunis, they will soon be part of a 30 days media training workshop