attività di sensibilizzazione

La strategia di comunicazione in Marocco e Tunisia prevede la partecipazione diretta dei giovani. Attraverso percorsi formativi di educazione ai media e la produzione di contenuti audiovisivi destinati a una serie di iniziative di sensibilizzazione peer to peer, 20 ragazzi e ragazze in ognuno dei paesi diventano protagonisti attivi delle campagne informative. I giovani partecipanti diventano così 'Ambasciatori' dei loro stessi messaggi, cittadini attivi e responsabili che con le loro storie, la loro creatività e talento contribuiscono a informare ed ispirare i propri coetanei verso alternative locali di partecipazione e dialogo.

Campagne

Per creare una componente originale in linea con l'obiettivo generale del progetto SALEMM, è stato sviluppato un processo di produzione...

Le attività di formazione in Marocco replicano il modello testato in Tunisia e saranno anche qui finalizzate alla produzione di contenuti...

Storie di migrazione irregolare

In italia sono stai prodotti una serie di ritratti di giovani migranti irregolari concepiti per essere diffusi durante le campagne di sensibilizzazzione in Marocco e Tunisia. La realizzazzione dei video, prodotti attraverso una modalità partecipativa, ha coinvolto studenti marocchini e tunisini residenti in Italia sia nella fase di ricerca e casting sia nelle attività di produzione e montaggio. Con l'obiettivo di illustrare storie emblematiche, spesso sconosciute nei paesi d'origine, che potessero far comprendere ai coetanei nei paesi d'origine le difficoltà e i pericoli di un percorso migratorio irregolare, sono state realizzate decine di interviste sulla base delle quali i cinque 'ritratti di vita ai margini' hanno preso vita attarverso l'interpretazione attoriale e le voci dei giovani migranti.